IL PROGETTO

/IL PROGETTO
IL PROGETTO2018-06-15T14:02:30+00:00

Artoo è un orso un po’ particolare: vive nella soffitta di un museo e adora l’arte.
Quando non capisce un quadro chiede aiuto i bambini.
Sa che loro hanno un sesto senso speciale per scoprire il significato nascosto delle cose.

Artoo è un orso molto timido. Per questo scende a guardare i quadri solo di notte, quando nel museo non c’è più nessuno.
Artoo conosce un segreto: sa che i bambini, anche quelli molto piccoli, hanno un sesto senso per capire il significato nascosto delle cose. Anche delle opere d’arte.
Ha fatto un buco nel pavimento della sua casa e da lì ascolta le voci dei bambini che di giorno vengono in visita al museo. Ciò che i bambini dicono è molto prezioso. Artoo si prende cura dei loro pensieri e delle loro idee conservando le loro voci nei suoi amati barattoli di marmellata.
Un giorno ha fatto ascoltare le idee raccolte al suo amico Umberto, il direttore del museo. Lui non conosceva il potere dei bambini! È stato Artoo a rivelargli quanto sono bravi a spiegare le cose difficili!
I loro pensieri sono così preziosi che Artoo ha trovato un modo per condividerli e farli arrivare lontano lontano…

Artoo propone un modo nuovo di avvicinarsi all’arte e promuove il protagonismo culturale dei bambini anche in età prescolare.

Un approccio innovativo che favorisce il riconoscimento dei bambini come cittadini autori di contenuti culturali. Grazie all’orso Artoo:

  • l’arte entra nelle case;

  • i contenuti prodotti dai bambini avvicinano gli adulti all’arte con un linguaggio semplice e immediato;

  • le storie dei bambini diventano un bene da condividere.

Bambini e famiglie diventano protagonisti di un processo che coniuga sapere artistico e il sapere educativo. Artoo:

  • amplia l’accesso all’arte: le opere entrano nelle case, i bambini e le famiglie ci giocano, le conoscono e sono invogliati ad andare a vederle;

  • migliora la fruizione culturale: i contenuti prodotti dai bambini raccontano, in un linguaggio semplice ed immediato, le opere e Artoo le restituisce ad altri bambini e ad altri adulti;

  • crea nuove modalità di relazione tra persone e prodotti culturali: le storie dei bambini diventano un bene culturale da condividere con istituzioni e musei.

L’impatto sociale è significativo:

  • i bambini vengono riconosciuti come soggetti autonomi e cittadini in grado di dare il proprio contributo culturale;

  • i bambini aumentano la propria autostima, sviluppano le proprie capacità espressive e potenziano le proprie risorse immaginative e creative;

  • i genitori hanno la possibilità di accedere ai contenuti prodotti da propri bambini e trascorrere con loro un tempo di gioco di qualità;

  • le scuole appartenenti a contesti disagiati, spesso escluse dalla partecipazione culturale, entrano in contatto con le istituzioni del territorio e vedono valorizzato il proprio contributo;

  • le aziende, sostenendo Artoo, promuovono i beni artistici del proprio territorio e sostengono i processi educativi di scuole e realtà educative.